UNA GIUSTIZIA PIU’ RAPIDA ED EFFICIENTE 2017-11-06T14:05:17+00:00

Project Description

UNA GIUSTIZIA PIU’ RAPIDA ED EFFICIENTE

Eliminare gli sprechi una giustizia rapida ed efficienteUna giustizia rapida ed efficiente può innescare una crescita economica e di affidabilità

A fronte di un numero di avvocati decisamente superiore alla media europea (391 ogni 100 mila abitanti, contro i 93 della Francia), la giustizia amministrativa italiana si colloca nelle posizioni di coda nella classifica stilata dalla Commissione dell’Unione Europea per efficienza, qualità e indipendenza dei sistemi giudiziari. Un procedimento civile dura in media 393 giorni, contro gli 86 del Lussemburgo (peggio dell’Italia Malta, Cipro e Portogallo). La durata dei processi amministrativi è ancora maggiore: in media più di 1000 giorni (penultimi, davanti solo a Cipro).

Nonostante qualche segnale di riduzione dei tempi della giustizia civile (circa 2 anni il tempo medio del solo giudizio di primo grado nel 2015) e il crescente ruolo della mediazione, le carenze della giustizia italiana impediscono una efficace tutela dei diritti soggettivi e costituiscono una delle principali barriere agli investimenti esteri in Italia.

Una riforma efficace della giustizia, sia civile che penale, richiede un intervento legislativo complessivo a partire da aspetti che interessano direttamente la vita della maggior parte degli italiani (es. esecuzione certa degli sfratti in caso di mancato pagamento di 3 canoni mensili e introduzione di strumenti che facilitino il ricupero crediti in tempi in linea con la media europea).

Va inoltre introdotta la separazione delle carriere fra magistratura inquirente e giudicante, prevista la responsabilità personale del giudice in caso di errori giudiziari per colpa grave e richiesto l’obbligo di dimissioni dalla magistratura per i magistrati che si candidano alle elezioni.